mercoledì, aprile 09, 2008

Il mattino

Avete mai notato quanto sono contundenti le superfici contundenti?
E quanto è fredda l'acqua fredda al mattino, soprattutto sotto le ascelle? Che poi in realtà il freddo lo si sente molto di più quanto l'acqua ti schizza sul petto villoso (per i maschietti) e non, o sul pancino!

Tra l'altro, felicità è un gatto che ti ciuccia la maglietta. Felicità, certo, a meno che non si diverta, oltre che a ciucciare, a piantare le unghie nella stessa, ma, soprattutto e portruppo, anche nella carne sottostante. Io il gatto che mi ciuccia la maglietta lo trovo ogni mattina, le unghie pure. Agganci per giochi di parole ce ne sono.

In ogni caso torno dal lavoro, e adesso me ne vo' a dormire. In poche ore sveglio di nuovo, ché si ha una bella riunione all'hotel. Si diranno molte parole, ma non cambierà molto.
Ho notato che gli ispanici sono parolai con nessun paragone al mondo! O forse sì, ma non ho voglia di cercarglielo.

Son tre giorni di mare grosso, qua a Fuerteventura, e la spiaggia di Morro Jable si è ristretta non poco, son comparse le rocce e tutto sembra tornato a quest'inverno. Ora attendiamo il miglioramento.
Ve fijaste alguna vez en cuanto duele chocar donde duele?
Y cuanto està fria el agua a la mañana bajo las axilas? La verdad es que está mucho mas fria en el pecho y la barriga!

Pues, felicidad es un gato que te chupa la camiseta. Felicidad, si el no tiene las uñans y te la clava en la camiseta... y en la carna abajo de aquella. Yo tengo el gato que me chupa la camiseta cada mañana, las uñas tambien. Si quereis decir algo de cutre... pues...

Pues vuelvo de trabajo ahora y me voy a dormir. En pocas horas tengo que despertarme porqué tenemos una reunion de trabajo. Se diran muchas palabra, pero poco va a cambiar.
Me parece que los hispanicos hablan un mogollon.

Es tres dias que hay muchas holas, acá en Fuerteventura, y la Playa de Morro Jable se ha hido, ahora hay piedras como esto invierno. Ahora esperamos que mejora.
Posta un commento