Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2010

Il lato oscuro

Eggià, a volte non basta la volontà per resistere al Lato Oscuro. A volte non é sufficiente chiudere gli occhi e non guardare. A volte, e tre, ci si incazza e le abitudini le lasciamo di lato, giacchè essere abitudinari rassicura, ma non aiuta. E io non ho bisogno di aiuto, ho solo bisogno di aiutarmi o quantomeno di non lasciar stage. Ma tanto non capite niente di quello che sto dicendo, quindi lasciate passare un po' di tempo che mi spiegheró. Au revoir!

Cavalott...

Immagine
Trot, trot cavalott
minupero minupos
andarem fino a quel foss
ma quel foss l'é pien de agua
andarem fino a la plaza
ma la plaza l'é pien de gent
andarem fino al cunvent
ma el cunvent l'é pien de fra'
andarem fino a quel pra'
ma quel pra' l'é pien de spi'
andarem fino a dubi'
a matar quel uzelin che canta
el me lassa mai durmì
o cara mama granda lasemel fa' murì
quel uzelin che canta
e non me lassa mai durmì...


... e se qualcuno la conosce meglio che mi corregga!

Night at the beach

Come se non fosse passato nemmeno un minuto. O forse no, diciamo che 2 anni son passati e non invano.In ogni caso ieri, alla fine, siamo andati in spiaggia. Senza la palla al piede (hahahah, no, scherzo, non è palla al piede, solo dormigliona!) però con la chitarra e 3 birre gelate. Che gelate non sono rimaste poi molto, visto il calore che faceva. Seppure, in realtà, proprio contemporaneamente al nostro accesso alla spiaggia ha fatto la sua comparsa pure il cambio climatico... locale. Un venticello più fresco che ha abbassato la temperatura e reso la notte accettabile (si parla di passare dai 37 gradi ai 29, non sono bazzecole!).E così, trovate varie fanciulle e alcuni fanciulli che si sono uniti al nostro gruppetto, ci siamo fatti un ciringuito per proteggerci dal dolce vento e via a suonare e cantare. E fare il bagno (era l'una e mezza di notte e molte onde, quindi il bagno è stato un bagnarsi e via). Si son fatte le tre, son tornato a casa a rinfrescare un po' la morosa ap…

Calima e cose così

Ci sono cose che a voi umani ma ne avete un po' le palle piene, no?
Dico parlando della frase "Ci sono cose..." che è oramai abusata, pure da me.
Quindi: fa caldo, sono in mutande sulla terrazza a scrivere al computer, anche se adesso, se devo essere sincero, fa più fresco. Tipo che il mio Pringeps Regolo segnala 32 gradi o cose così...
Però si sta un po' meglio. C'era l'intenzione di scendere in spiaggia, son le 12:21, ma della notte, e approfittarne per fare un bagnetto in mezzo agli squali nottambuli. Poi arrivo a casa e la Lei è stroncata nel letto: giornata dura. E allora, per non farle prendere un colpo qualora si svegliasse e non mi trovasse, rimango qua. Giocherò un po' a OpenTTD, poi a dormire. Magari domani ripeto.



Il mio mondo Linux - Lite

Volevo scrivere un postaccio (post molto lungo), ma purtroppo per voi, o per fortuna, sono rientrate in casa la morosa e la suocera e quindi vi beccate una versione ridotta, poi un giorno la aggiorneró.
Il mio mondo Linux è composto da: un laptop Ubuntu compliant (non è vero, non funziona il microfono incorporato, ma purtroppo è la maledizione di Tron, vero babbo?), un cellulare Android (per chi non lo sapesse Android è un "sapore" di Linux, nuovo, ma sempre derivato da lì), un televisore Linux (eggià, proprio così; basta vedere come identifica i dispositivi esterni...).
Inoltre la morosa c'ha il laptop Ubuntu (che Windows in questa casa ci entra solo per sbaglio...) e l'iPod Touch (ehm, qui purtroppo andiamo su OSX, ma è comunque un cugino, derivando pure lui da Unix).
Poi c'abbiamo Adri che usa Ubuntu (Adri, continui a usare Ubuntu??) e poi basta... siamo un mondo ristretto, ma siamo i migliori!
My Linux world - Lite
Later



L'Amore

L'amore è una slitta in piena corsa nella tundra.
D'improvviso si capovolge bloccandoti sotto.
Poi, la notte, arrivano i lupi.

Secondo e Palle Piene

In realtà questo sarebbe dovuto essere due post, ma son pigro e non li ho scritti al momento giusto e li scrivo adesso.


Prima notizia: dal 2 agosto (o dal 1, non si capisce bene, come con tutte le cose di Barceló) tutti gli errori che farò li farò da secondo, cioè Segundo de Recepción, oppure, completamente, Segundo Jefe de Recepción. Che è come dire che mi hanno promosso. E quindi il prossimo passo, fra 3 anni se vado rapido come un giaguaro come fino ad oggi, è JEFE! JEFE DEL MUNDO!!! UAH UAH UAH!!!
Beh, non cambia un cazzo, è oramai 1 anno che faccio come se fossi Secondo, epperò mancano i soldi, epperò il Direttore è di Genova e i soldi ci sono però preferisce spenderli per fare l'angolo caffé e quindi oggi, dopo che dovevo cominciare a maggio, poi a giugno, poi a luglio, finalmente ho fatto un altro passo verso la cima! Che poi la cima, per quanto mi riguarda, è solo a un altro passo. Perché se pensano che ho voglia di salire in Direzione sognano, soprattutto negli hotel come i…