Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2012

In viaggio per le Canarie Occidentali - 6

Immagine
Domenica 26 agosto
Finalmente ci svegliamo e mancano pochi giorni alla fine del nostro viaggio. L'ultima isola del nostro itinerario ci aspetta: La Palma.
Dopo aver fatto un ultimo "giretto" con la macchina affittata e bevuto un caffè a Tamaduste, altra località balneare con piscine costruite artificialmente sulle scogliere, ce ne andiamo a aspettare il nostro volo al piccolo aeroporto dell'isola. Per trasferirci da El Hierro a La Palma ci toccherà fare scalo a Tenerife, ma non è un grosso problema perché partendo verso mezzogiorno atterriamo comunque in La Palma alle quattro e mezza. Recuperiamo la nostra macchina (La Palma è GRANDE, senza macchina non si va da nessuna parte) e via verso Santa Cruz de La Palma, la capitale. Capitale che si dimostrerà la città più bella delle isole Canarie. Il lungomare forse non è troppo attrattivo, visto che è semplicemente la strada principale della città, però le case che lo costeggiano sono a tratti meravigliose: architettura co…

In viaggio per le Canarie Occidentali - 5

Immagine
Sabato 25 agosto
Il giorno dopo abbiamo affittato una macchina (Citroen Berlingo, non restava altro...) e ci apprestiamo a visitare tutta l'isola in un giorno solo. Si parte per andare al nord, poi al sud, poi all'ovest e ritornare all'ovile per cena. El Hierro non è molto grande, però è attraversata da una catena montuosa est-ovest, che in realtà è la metà sud di una enorme caldera vulcanica (la metà nord è sprofondata qualche decina di migliaia di anni fa causando un cataclisma!! Fantasmagorico...), il viaggio sarà quindi un alternarsi di salite fino a più di mille metri e discese fino al mare.

Cominciamo andando verso nord est, a visitare le scogliere selvagge e i vigneti protetti da muretti in pietra lavica (ovvio, che altra pietra vorresti trovare qua?). Quindi ci dirigiamo verso un mirador (belvedere) costruito dal buon Manrique (Cesar, artista canario) da cui si vede una vista impressionante: siamo nella cuspide nord orientale del semicerchio che è la caldera vulcani…

In viaggio per le Canarie Occidentali - 4

Immagine
Venerdì 24 agosto
Si parte per El Hierro! Appuntamento alle nove al porto, si prenderà una nave super veloce di Fred Olsen... che arriva con mezz'ora di ritardo. No problem. Il viaggio è veloce, comodino, non troppo, e puzzolente causa aria condizionata che sa di asciugamano bagnato. Lasciando il porto si vede Tenerife, enorme e ingombrante.


A El Hierro ci accoglie un vento che quello di Fuerteventura è niente. Il primo problema che ci si presenta è come cavolo andare a Valverde, dove abbiamo prenotato la camera. Il porto è a livello del mare mentre la capitale, come quasi l'80% di cose da vedere sull'isola, è a 500 metri. Cerchiamo di accaparrarci una macchina in affitto, ma sono finite, e così ci tocca prendere l'autobus locale. Parte tutti i giorni una volta al giorno dal porto per salire a Valverde. Quando parte? Quando sono scesi tutti i passeggeri del traghetto, ovviamente: orario perfetto!
Dopo dieci minuti di viaggio si arriva alla città, 5 abitanti pieni di vita…

In viaggio per le Canarie Occidentali - 3

Immagine
Giovedì 23 agosto
Al giorno successivo sveglia, colazione al bar, spesa al mercato comunale per i viveri, che saranno prosciutto (2 fette), pomodori (2), carota (1), pane (1), pezzo di formaggio (1), paraguayos (2) e aqua (2L e mezzo). E via sulle linee autobussistiche gomereñe. Si comincia a salire e il paesaggio è mozzafiato. Dirupi, rocce, arbusti spogli e curve. Dopo un piccolo inconveniente (si sbaglia a scendere) e un 20 minuti di viaggio l'autobus ci lascia nel mezzo del parco (e nel mezzo della strada, ci toccherà una mezz'oretta a piedi per arrivare all'inizio del sentiero). Siamo in mezzo alla “Laurisilva”, il bosco che un tempo ricopriva tutta l'Europa (quando qua era tutta campagna!) e la sensazione è piacevole. Fa caldo, il sole splende, ma siamo sotto alle foglie e la temperatura è sopportabile. Il sentiero inizialmente costeggia la strada, ma presto la abbandona per salire su un'altura dove si sbuca dal bosco e si ha una bellissima panoramica della zo…

In viaggio per le Canarie Occidentali - 2

Immagine
Mercoledì 22 agosto Abbiamo prenotato con Navieras Armas per partire dal porto di Los Cristianos per La Gomera. Il tragitto è di un'oretta, ci imbarchiamo e via. Arriviamo a San Sebastian de la Gomera che son le due del pomeriggio. A piedi ci dirigiamo verso il centro, a mezzo chilometro di distanza. Ci accoglie una piazza grande, affacciata sul lungomare e protetta nella zona orientale da un alta scogliera; nella parte nord della piazza degli enormi allori d'india fanno ombra su alcuni bar. In Calle Real abbiamo la nostra pensioncina: Pension Victor. La Calle Real è piccola, pedonale e discretamente carina e molto poco “real”. La pensione è piccola, in una casa d'epoca con uno stupendo patio; la camera piccola, con tetto con travi di sostegno in legno a vista e un ventilatore d'ordinanza: fa un caldo boia.
Esploriamo la “villa”, girovagando, mangiucchiando qualcosa e chiedendo all'ufficio informazioni come andare a passeggiare al Parco de Guarajonay. La signorina al…