venerdì, ottobre 10, 2008

Le crepes di Marina

Marina è tornata. Con tutte le sue idee e la sua capacità di compiere disastri.
Arriva e decide che oggi sarà il giorno esatto per cucinare delle crepes.
"De puta madre!" dico io, ingenuo come sempre, "para cuando me despertaré dejame unas cuantas!".

Cucina distrutta, crepes bruciate. Mi son fatto un the e mangiato pan tostato e marmellata.

Volevo andare in spiaggia, ieri, ma le nuvole me lo hanno impedito. Allora un po' ho suonato, un po' ho guardato il mare e le nuvole dal mio balcone.



Con Flora (la Barcellonese) ho chiacchierato e guardato internet... e visto passare un vero surfer ecologista!


Ahh... che giornata positiva!

Beatiful time in Fuerteventura. Marina come back from her vacations and wit her Hurricane Marina. She wanted to cook some crepes and the kitchen ends up a mess and the crepes... burned!

So I just made a tea and ate some bread and marmalade.

Wanted, to go to the beach yesterday, but clouds came and some showers of thin rain too, so I just went back home and sit on my balcony, looking at the sea and at the sky.
Played some music with my guitar, talked with Flora (the girl from Barcellona) and chatted on internet.

And then I saw the real ecologist surfer! Long board and a bike, in the middle of the traffic jam in front of Padilla! Great, man!

Great day!

Still in my mind...


Blogged with the Flock Browser
Posta un commento