mercoledì, giugno 11, 2008

Un sasso nel fondo - Lakers vs Celtics Game 3

Non ho molto da scrivere.

Sono seduto al mio solito posto, il posto delle notti quando finisco il lavoro. Fuori un po' di vento, nel cuore un po' d'angoscia, o meglio: troppi pensieri e nuvoloni neri.
Che bello quando il destino decide di mettere i bastoni tra le ruote, ruote di qualsiasi carro tu stia iniziando a spingere. L'orizzonte non so di che colore sia, se rosso per lo splendore del sole che verrà, oppure nero per lo spessore delle nuvole che continuano a coprire tutto; di certo so che sopra di me il tempo è variabile, però teso al brutto e questo mi dispiace.
Perché questi alti e bassi mi stufano e mi scoraggiano, e poi quando sono pure stanco fisicamente...

Oggi è arrivato un ospite in casa, amico del figlio di un amico. Un po' mi spezza la monotonia, un po' mi rompe la monotonia. Il problema è che a me la monotonia piace.

D'altro che dire, che posso aggiornare il libro della sfiga con: telefonata che non pensavo di ricevere, in due sensi. Primo che davvero non me l'aspettavo, ma è stato bello riceverla. Secondo che non pensavo fosse di tal tenore e questo non è stato piacevole, ma non per il tenore, se non per ciò che è successo in seguito. E cioé che è stata interrotta per motivi superiori (per esempio check-in di ritardatari tedeschi, anticipato dalla comparsa in scena di un seguridad nuovo a rompere le palle) e che non è stata più ripresa.

Tipo che per la rabbia ho tirato al suolo ben due clip!! Ero completamente uscito di me! (Ironico, ovviamente, però incazzato lo ero e lo sono, perché questi due avvenimenti, check-in ritardatario e seguridad, in qualcosa come 60 notti di lavoro si sono verificati un 3 volte, questa compresa, ovvio).

Potrei adesso iniziare un'analisi diffusa della partita dell'Italia, ma non ne ho molta voglia. Analizzo invece la partita

Boston Celtics - Los Angeles Lakers


via!

Diciamo che il primo quarto, nonostante un Kobe spaventoso, si è concluso in parità. Onore ai Celtics che nonostante un avvio disastroso di Garnett e di Pearce hanno resistito e pure bene. Lakers con Gasol, Odom e Fisher completamente nulli.
Secondo quarto in cui i Lakers sembrano andarsene, sempre con Kobe che finische il primo tempo con 19 punti e grazie alla panchina: Vujacic, Farmar e Walton danno un po' di sprint.
Boston si aggrappa a Allen, precisissimo, per non affondare.
E il terzo quarto vede capovolgersi la situazione. A Boston si svegliano i due terzi rimanenti del Big Three e per L.A. son cavoli amari. Bryant non può fare tutto da solo e Odom e Gasol sono praticamente inutili. Per Boston molti secondi tiri in attacco, Jackson si accanisce con il quintetto base e Boston vola anche a inizio quarto quarto.
Bryant non ci sta, tornano Vujacic e Farmar e Los Angeles rientra. Gli arbitri, a mio parere, continuano a fischiare contro Bryant, ma questa volta la sua voglia di vincere lo porta a segnare 36 punti e Gasol, svegliatosi dal torpore, con Vujacic (enormi le sue triple) consentono ai Lakers di tenersi in vantaggio fino alla fine.

Punteggio molto basso, per Boston ha influito il problema falli su Pearce, i Lakers non hanno avuto quasi nulla dai titolari, Radmanovic in testa. Boston, inoltre, ha completamente perso Garnett per tre quarti.

La serie prosegue giovedì... Lisa, dov'eri stanotte? Ci si sente giove, senza di te la partita perde di sapore!
I haven't got a lot to write.

I am sitting at the same place as usual. The place of working night. Outside a soft wind, a bit of anxiety in the heart, or better too many thoughts and black clouds.
How's nice when destiny try to make you fall, wherever you are roaming to. I don't know whichever color has the horizon, whether red from the shining sun to come or black for the thick clouds that keep to fill the sky; I know for sure the weather above me it uncertain, but more bad than good and that's not nice.
Because this up and down pissed me off, and I am already tired... so it's worst.

Today a host shows up at home, friend of a friend's son. This will break monotony, but I like my monotony.

What's more? I could update my bad luck book with: phone call I didn't expected to receive in two ways. First: I really didn't expected to receive that call, but was so nice to answer. Second: I didn't thought would have been like that, but that was not a problem, the problem come later. The problem was that it was broke up by higher priorities (i.e. late german's check-ins, and early shows up of a new security man) and was not take on again.

I was completely pissed off, so pissed off that I throw two clips on the floor! I was out of myself! (Ironic, obviously, but I was angered and still I am, because this two things, late check-ins and security man, happened in 60 work nights just thrice, tonight included).

now I should start with an analysis on Italy's match, but I haven't got the will.
So I'll analyze instead

Boston Celtics - Los Angeles Lakers

go!

Lets say that the first quarter, even with a monstrous Kobe, evenly ended. Honor to the Celtics that with a Garnett and Pearce's horrible start stand and stand well. Lakers with Gasol, Odom and Fisher not showing up.
Second quarter with the Lakers in control, always thanks to Kobe that ends at half-time with 19 points, and thanks to the bench: Vujacic, Farmar and Walton helped with their speed.
Boston hanging on to Allen, lethal from the arc, not to drown too deep.
And in the third everything turn up-down.
The other two thirds of the Big Three woke up and bad times come for L.A. Bryant alone cannot help and Odom and Gasol still didn't show up. Boston has a lot of offense's second chances, Jackson keep on playing with the starting five and Boston flies also at the beginning of the fourth.
Bryant say no and Vujacic and Farmar helps the awakening of Los Angeles. The referees keeps on whistling against Bryant, but his will to win makes him score 36 points and Gasol, finally alive, with Vujacic (great triples) allow the Lakers to keep his advantage till the end.

Low scores, Boston was down with fouls problems by Pearce, Lakers without help from the starting line, Radmanovic worst than ever. Boston, too, has lost Garnett for three quarters.

The series continues on thursday... Lisa, where were you tonight? Without you the match is not the same!

Blogged with the Flock Browser
Posta un commento