giovedì, giugno 19, 2008

Jueves - il terzo giorno

Il terzo giorno... il terzo giorno... che cosa diavolo fece il terzo giorno? L'aria? L'acqua? I pesci del mare e i pesci del cielo?
Bah... io mi sono meritato una giornata in spiaggia di tranquilla isteria, o di isterica tranquillità, un'acqua del mare spettacolare, dove vedere pesci a poci centimetri dalla riva è semplicemente la normalità, e un po' di pubblica intimità che non mi è dispiaciuta.

Il tragitto prosegue, tra dubbi e perplessità, ma prosegue.

Sono in attesa degli arrivi della prossima settimana e, soprattutto, della fine delle asperità lavorative. Klaus! Dove cacchio sei? Dai che cominciamo a pianificare il tutto... io con la tavola da surf e tu con il body, boogy o come cacchio si chiama... non avrai necessità della muta, già che l'acqua comincia a essere calda, solo portati una maglia di lycra, o la compri qua. E via tutti i giorni a La Pared a surfeare, ok?
Poi pensavo anche un 2 giorni a Las Palmas de Gran Canaria, a stupirci davanti alla Playa de Las Canteras. Ovviamente un viaggio al nord a Corralejo, così, per vedere il deserto e surfeare anche in un sito differente. E tanto relax, che sarà l'ideale. Che te ne pare?

Per ora sto facendo allenamento di stressante relax, già che il recente arrivo di lasciarmi tranquillo non ci pensa proprio e non pensate a porcate varie, semplicemente le piace tenermi sulle spine. Ma diciamo che piace anche a me. Il resto è un balcone in fronte al mare, mare scuro ch'è già sera e la luna ancora deve sorgere. E la tranquillità di sapere che le cose stanno cominciando a avere una destinazione. Destinazione ignota, ma destinazione.

Cosa ce ne facciamo di una bussola che non segna il nord? Ma noi non stiamo andando a nord!


Blogged with the Flock Browser
Posta un commento