venerdì, novembre 28, 2008

Una sera su di un balcone di fronte al sole che tramonta (meglio, a lato)

Ci sono cose che succedono e ci sono cose che non succedono. Oggi è il mio secondo giorno libero dopo due notti di lavoro. Mi sveglio tardi, molto tardi, anche se prima mi ero già svegliato più volte, ma non avevo voglia di affrontare il mondo. Mi sveglio e cominco a leggere la storia che sto leggendo in questi giorni. Mi piace, molto romantica e con punte di felinità che apprezzo appieno.
Poi è ora di fare il lavoro sporco e così pulisco casa, con Marina dormiente sul divano. Poi è il momento di suonicchiare qualcosa e allora mi installo qui, dove sono ora a scrivere: il balcone con vista mare. I giorni non sono bellissimi di questo tempo a Fuerteventura, nuvole, scrosci di pioggia, vento e freddo (ovviamente si parla di 17/18 gradi intendendo freddo), però il mare si è semplicemente trasformato in qualcosa di stupendo stasera, e le nuvole, adesso che è l'ora del tramonto, sono pennellate di rosa e fucsia, e non parlo dei mismi letali milanesi; qui si parla di fucsia naturale.

La giornata passa fra alti e bassi. Il problema nell'essere paranoici e nel saperlo di esserlo è che in qualche modo gli alti sono meno alti e i bassi più bassi. Perché? Semplicemente perché sai che i bassi sono creazioni della tua immaginazione, epperò sei paranoico e inizi a pensare che forse non è così, e che sono reali... bah... non mi metterò in questa discussione.
Semplicemente sento la mancanza e non sento al telefono. O sto diventando sordo, oppure la tecnologia si ribella (o semplicemente rompe le balle). E allora taglio corto, ma in realtà vorrei semplicemente non tagliare, poi però subentra la mancanza di argomenti. Bah, è tutto molto confuso.

Nel frattempo imparo una cosa. Sono un codardo. Ho paura di perdere qualcosa e quindi non rischio. Normalmente.. Una cosa di cui sono abbastanza orgoglioso di me stesso (no, non sono molto bravo a essere orgoglioso di me stesso, mi sento semplicemente un coglione...) è che quando comprendo qualcosa cerco le soluzioni ai problemi che mi si propongono con questo qualcosa. E quindi perderò il qualcosa che ho paura di perdere. Bah. Oggi è tutto nonsenso. Meglio continuare un altro giorno.


Blogged with the Flock Browser
Posta un commento