sabato, settembre 19, 2009

DRM - il mio primo acquisto on-line

Mamma e sorella partite, aspettavo la mia bella  finire una riunione di lavoro e, visto che in questo periodo il cazzeggio regna sovrano, mi sono messo a navigucchiare con il mio cellulare Samsungqualcosa.
Non sono mai stato un fervente utilizzatore dei servizi internet in telefonia, ho sfruttato un cellulare come modem per un anno, peró il contratto era internettesco, poi scaduto quello, nelle mie ultime notti di lavoro ho sfruttato un altro cellulare sempre come modem, ma con la mia bella scheda prepagata, e questo era tutto.
Poi una settimana fa ho navigato un po', sempre col cell, per la prima volta e, ovviamente, non è stata una cosa impressionante: il mio cell è un telefono, capita poi che abbia qualche funzionalità multimediale, ma non le sfrutto.


Oggi, invece, mi sono detto: "Ma proviamo un po' come funziona tutto questo mondo della musica a pagamento online... vah!" e così ho cercato "Musica", una canzone che non ho e che vorrei avere, e l'ho scaricata. Costo: 1,50 euro (visto che qua alle canarie non si paga l'IVA) più il costo della connessione (che francamente non so). Condizioni di utilizzo: ascolti illimitati e possibilità di reinvio.
Ora aspetto di provare a passarla sul pc, visto che il bluetooth non funziona (o meglio, non so se il mio pc ce l'ha... opppsss) e la schedina di memoria è troppo piccola per l'alloggiamento di schedine di memoria.
In ogni caso sono soddisfatto, 1,50 non è tantissimo per una canzone (c'è da vedere il formato, 3gp - 2 mega di dimensione, visto che mi sembra un po' piccolo per avere una qualità alta, speriamo non sia lossy, ma non credo) se poi posso farci quello che voglio, e cioè masterizzarla e utilizzarla in tutti i miei device. Ovviamente è poco solo perché è una tantum, se dovessi scaricarne di più spero che il prezzo sia minore (quanto è su iTunes?!? 70 centesimi?).
Il fatto che però non sopporto è che tutti questi soldi vanno agli intermediari, mentre all'artista quasi nulla. Se fosse al contrario sarei un fervente sostenitore di questo metodo di vendita (sono perfettamente d'accordo sul fatto che qualcuno che lavora voglia essere pagato per farlo). Ma RIAA, SIAE e chi più ne ha più ne metta mi fanno oggettivamente schifo.

Mum and sister are gone, I was waiting for my lady to finish her meeting and this is a annoyed time so I started surfing the net with my mobile Samsungsomething phone.
I had never been a great fan of internet on phones, I used a mobile as modem for a year or so, but I had that contract dedicated to internet and then, expired that contract, I used another mobile as a modem, this time with my normal contract, and that's all.
Then a week ago I surfed a bit with my mobile phone, for the first time, and it wasn't unforgettable: my mobile is a phone, it has got some multimedia functions, but that's it, I did not use them a lot at all.


Today, instead, I said: "Lets try to see how it will work this wonderful world of music online (on demand-paying) and so I looked for "Music", searched a song I like and downloaded it. 1.50 euros I payed for it (due to my Canary residency: we don't pay VAT) and the connexion cost, of course (I do not know how much it is). Terms of use: illimited play and availability to send.
Now I wait to transfer it on my pc, bluetooth is not working (better: I do not know I my pc has got it... still! Oooops!) and the data card is too small... my pc accept only SID and not Mini or Micro SID.
By the way I am happy about it; 1.50 it is not so expensive to have a song (I have to check the codec, 3gp - 2 mega of size, it seems to me a bit small to have a good quality, and probably it is lossy...) if you can do whatever you want with it, namely burn a cd and listen to it in all my devices.
Well, it is not expensive just because it is just a song, it I should download more I'd hope to have better offers (how much does it cost on iTune? 70 cents?).
The things I am not happy with is that almost the whole amount of these money goes to people that are not the artist, or are not somebody directly involved in the creation of the song. If it would have been different I would have been a fanatic of these things (I agree that who works should have a reward!). But RIAA, SIAE and all that companies are a horrible bunch of bugs!



Posta un commento