domenica, settembre 03, 2006

La Saga... o la Sagra di...

"Inutili parole"...

Oppure "Occasioni perdute"...

Ma tante altre, scegliendo e scernendo nel passato/presente. "Occasioni di star zitto"?
Anche.

Qua il mare si è fatto grosso per i due giorni passati. Oggi sta tornando alla norma. E' anche piovuto, due notti fa. Un acquazzone che mi ha svegliato nel cuore della notte. La prima pioggia caduta a Creta da tre mesi a questa parte.
Guardando fuori dalla porta vedo il mare, attraverso la finestra di un ristorante (meglio: "attraverso la finestra di Iannis", ché ci si conosce da due mesi!) e ha il colore cupo, senza spiragli alla luce, che ha il mare quando il sole oramai lo sfiora di taglio. E' un bel colore. E' un bel mare.
Oramai si riesce a andare in spiaggia quasi per due ore, volendo. Io più di un'ora non resisto. Per fortuna ci mettiamo a palleggiare con la palletta, e almeno il tempo passa. Però mi son scoperto resistente alla vita da lucertola. Addirittura quasi mezz'ora sopporto di stare a prendere il sole, in certe giornate.

Ma queste son tutte parole scritte per girare in tondo. Per scrivere e non scrivere, come sempre.

Fra poco mi attende il porto, con il suo aliscafo in arrivo da Santorini (Thira). E poi un'altra serata come le altre. Che un po' comincia a snervare.
Una... due... tre... quattro, cinque, sei... sette e otto. Cosa diceva Sherlock? "Tre prove fanno un indizio"?!? Io oramai ho la certezza scientifica e matematica. E poi mi dite che son pessimista.
Comunque, visto che oltre a queste "otto" ci son pure miei errori e mie mancanze, continuo fatalmente a credere. Credereste voi? Dubito, quindi non chiamatemi più "pessimista", endaxi?

Bene, d'altro posso dirvi che mercoledì dovrei andare a Elafounissi, spiaggia miracolosa e dalle virtù magiche. Con più persone, in un tempo indeterminato, quasi al di là. Di cosa? Lo so io.
Ovvio che tutto sarà inutile e senza senso, da un lato. Dall'altro porterà una nuova giornata come quella di mercoledì scorso, e sarà una gran giornata!

Ah... purtroppo la mia verve fotografica è improvvisamente svanita. Altrimenti vi farei vedere "La Città del Sole" di Campanella realizzata qua, a Creta... per ora ecco la foto da satellite. Thanks to google earth.

"Vai" è la spiaggia famosa... sulla costa opposta c'è un golfo che si apre verso sud (come in tutte le mappe degli Uomini, il Nord è in alto) - sudovest.
Là è.
Posta un commento