mercoledì, giugno 14, 2006

Ben...

E' passato un mese?
Forse di più... non ricordo bene e non ho voglia di controllare.
Comunque ho il giudizio definitivo (mai... nulla al mondo è definitivo... la "definitività" è relativa all'oggetto cui si riferisce... una catena montuosa può sembrarci "definitiva" visto che durante la nostra vita non muterà mai... ma sappiamo che muterà... quindi... vabbeh... che importa?)... dicevo: sono finalmente giunto ad avere un giudizio più completo sull'album nuovo di Ben Harper: Both Sides of the Gun.
Tale album è composto da due dischi, il White e il Black.
E' un album bello. Non voglio essere esagerato, quindi dico che è un album bello, molto bello.

Il disco White ha 9 canzoni... e sono 9 capolavori di sentimento e musica. Con delle eccezioni... in meglio! Che sono Picture in a frame e Cryin' won't help you now. Ma le indico solo perché ora mi sembrano migliori (addirittura!) delle altre... ma anche Morning Yearning è fenomenale.


Il Black ha sempre 9 canzoni, e qui qualche canzone non mi convince... il Ben Harper a pieno ritmo non lo apprezzo del tutto, evidentemente. Ma Better Way, Both sides of the gun, Black rain e Gather round the stone sono all'altezza delle migliori...

Quindi... sono tre giorni (da quando sono di nuovo qua a Milano) che in pausa pranzo non ascolto altro che i due dischi in successione, alternando il primo e il secondo da ascoltare.

... potrei prendere versi da qualsiasi delle sue canzoni per descrivere questi giorni... facciamo così, voi ascoltate tutto l'album, e poi cercate di capire scegliendo i versi che più preferite.

Più chiaro di così!
Posta un commento