giovedì, marzo 27, 2008

... dead line...

Già, perché negarselo?

Questa è una notte un po' così... un po'... come si chiamano queste notti?
AH, sì! Questa notte è una notte un po' porca e un po' puttana. Ma in amicizia, sia chiaro!

Dunque. Oggi, oramai, è giovedì, mio primo giorno libero (ne possediamo due, noi qua lavoratori del turismo, due a settimana, come molti comuni mortali. Solo che non sono obbligatoriamente sabato e domenica). E lo passerò, dio voglia ("ahh... allora credi in Dio!"... boh?!? Comunque questo è un modo di dire...), dormendo. E lo passerò, voglia dio ("AHHH!!! MA LO VEDI CHE CI CREDI?!?"... per favore... son le 3:30 del mattino, non rompere!), sveglio a giocherellare in spiaggia e suonando la chitarra.
Il dramma (dramma... fosse questo...) è che ho un po' di febbre, sono qua lavoratore solo grazie all'aspirina (paracetamol, per la precisione) e, nelle ultime 48 ore, credo di aver dormito 4 ore (forse). Quindi il domani, che in realtà è l'oggi, dipenderà molto dal caso/Dio/fato/Fato/divinità varie/resistenza del mio corpicino.
Certo è che mi piacerebbe spendere qualche tempo in spiaggia, visto che è una settimana e più che latito. Inoltre mi piacerebbe utilizzare anche un tal numero di telefono ricevuto tempo fa (ma sarò in tempo?), visto che il dramma (dramma... fossero questi i drammi del mondo... però è una bella merda, per me) è successo e quindi... quindi... quindi...
Quindi son due giorni che non esco di casa se non per lavorare (no, non per il dramma, il dramma è successo oggi a mezzogiorno). Oggi, però, ho speso parte del pomeriggio lanciando orribili gorgheggi dal balcone dell'appartamento, verso la piazza sottostante e il mare un po' più giù. Insomma, ho suonato un po' la chitarra, giusto per scaricare quella rabbia che mi coglie in queste situazioni senza possibilità di miglioramento.

Nel frattempo sto aspettando che Knessa, se non ricordo male, venga a raccogliermi sul pianeta Thyferra, visto che sono bloccato lì e mi piacerebbe sbloccarmi. Però oggi ho affittato uno speeder e sto facendo un giretto per il pianeta. Già una miglioria.
Claro... porqué decir que no?

Esta es una noche un poco así... un poco... como se llaman esas noches?
AH! Ya! Esta es una noche guarra y un poco puta! Pero con cariño!

Entonces. Hoy es jueves, mi primer dia libre (porqué aquí tenemos dos dias libres, como la mayoria de los trabajadores, pero no tienen que eser sabado y domingo). Y lo pasaré dormiendo, si quiere dios ("Pero vees que CREES!! ... por favor, son las 3:30 de la mañana, no quejarte!). Y me iré a la playa, si dios quiere ("Entonces crees en Dios!"... no se, es para decir...), juguetando y tocando la guitarra.
La cosa mala (mala... fuera eso...) es que tengo un poquito de fiebre, estoy trabajando solo gracias al paracetamol y, en las ultimas 48 horas, he dormido 4 horas (a lo mejor). Entonces mañana, que es hoy en realidad, voy a hacer lo que el destino/dios/Dios/dioses/mi pobre cuerpo quiere.
Me gustaria quedarme un poco en la playa, esto es cierto, porqué es mas de una semana que estoy solo en casa y al trabajo. Y me gustaria aprovechar de un numero de telefono que tengo hace tiempo (quedará tiempo?) ya que el drama (ya se que esos no son los dramas del mundo, pero es una puta mierda...) ha ocurido, entonces... entonces... entonces...
Entonces son dos dias que no salgo de casa sino para trabajar (no, el drama ha ocurido hoy al mediodia). Pero hoy he cantado y tocado la guitarra desde el balcon del piso, mirando a la playa y al mar (contentos mis vecinos...), para quitarme un poco de la rabia que tengo cuando no puedo hacer nada para solucionar un problema.

En el mientre espero que Knessa venga a recogerme en el planeta Thyferra, ya que esoty acá bloqueado y me gustaria desbloquearme. Pero hoy he alquilado un speeder y me voy a pasear. Ya es mejor.
Posta un commento