martedì, marzo 25, 2008

Freddo freddo

Ho la mano destra semi congelata. Non è bello.
Queste ultime notti sono state veramente fredde. Si parla di 16 gradi attorno alle 23. Seee, lo so che siamo a temperature primaverili. Però in luoghi ove ti vesti primaverile. Questa notte sono venuto al lavoro con un bel maglioncino (regalo della sorella). Poco corporativo, ma non me ne importa una bella ostia. E ancora la mano è congelata!
Ieri giornata quasi decente. A dormire alle 9:30, sveglia alle 16, due fette di nutella (cioè: due fette di pane tostato con la nutella, con la nutella, non tostato con la nutella!) e poi a giocare al balòn. Pessima partita. Non ho imbroccato un passaggio che fosse uno. Ma tanto gli sbirri non si sono presentati e abbiamo giocato contro fanciulli (che per me vuol dire ragazzi dai 18 ai 25 anni, alla faccia dei fanciulli). Partita insulsa, nonostante tutto condita da 2 dei 4 nostri goal. E complimenti ricevuti per la forma. E questo mi ha stupito. Che forma posso avere se non faccio niente dalla mattina alla sera? Se dormo a stento 5 ore a notte/giorno (ché oramai non lo so più?!?), se nemmanco vado in spiaggia e non nuoto nemmeno 5 minuti?
Bah... forma smagliante grazie ai miei geni, probabilmente.

Nel frattempo, questa notte, ci siamo gettati nella tenzone spaziale, togliendo tempo e risorse a un piccolo progetto che ho in mente. Progetto, peraltro, probabilmente inutile. Dipenderà dagli sviluppi della storia principale. In ogni caso sto studiando animazione in Gimp. Potrebbe tornarmi utile, un giorno.
Posta un commento