giovedì, febbraio 14, 2008

Terrore - Civil War

Okkei.

Cominciamo dicendo che le donne sono tutte stupende e che le amiamo tutte!

[E San Valentino ce lo siamo levati dai c...i]

Continuiamo.

Di notte, di quando in quando, mi tocca di lavorare di notte (ovvio). Sono notti di poco lavoro, che già termino attorno alle quattro, così mi restano quattro altre ore da passare.
E allora navigo. Metaforicamente, ma nella realtà. Navigo la rete. E mi capita di trovare cose interessanti, orrorifiche, belliFFime, terribbbbili... di tutto, insomma.
Voi sapete che sono un po' di sinistra. Cioè che mi piacerebbe che tutti avessero stessi diritti, stessi doveri, stesse opportunità, stessi servizi, stessi aiuti... insomma, un mondo migliore dove la ricchezza è spalmata in orizzontale e non in verticale come nel mondo in cui viviamo noi occidentaloni (nonché molti degli altri).

Oggi, surfando, mi capita di incappare qui (ovviamente ognuno cerchi nel suo idioma preferito) in qualcosa che, se a voi non dice nulla, a me, così, su due piedi, fa gelare il sangue.
Vi riassumo, perché per chi non è interessato è un po' una palla.

Vale.

Todas las mujeres son maravillosas y las quieremos todos.

[Y asì San Valentin nos lo hemos quitado de encima]

Seguimos.

Hoy, trabajando por la noche, me ha pasado algo raro. Trabajando de noche a veces tengo tiempo para surfear en internet y hoy he encontrado esto que me ha dado la pelle de gallina (cadauno busque su idioma, porfa).

Habla de una guerra entre los supereroes de los comics americanos. Guerra porquè? Porquè, en seguida de un disastre con muchos muertos, el govierno de los E.U.A. deciden de registrar las identidades secretas de todos los supereroes. Hay quien es de acuerdo y quien no. Por eso empiezan a discutir un mogollon! Pero mucho! Al final hacen una guerra y, justo cuando los que no son de acuerdo porquè quieren guardar sus identidades, se acuerdan del gran malo que estan haciendo a los humanos normales y decidon de rivelar sus identidades.

Yo con esto flipo. Porquè? Porquè se llama "fascismo". Porquè no se puede pensar de solver un problema creando un otro problema. Porquè se habla de quitar libertad para guardarnos dal terorismo, pero no se va a buscar los problemas que crean el terorismo.

Pero es mejor si lo esplico en italiano, vale?
Insomma, si parla di fumetti. Americani (Stati Uniti d'), per la precisione. Nel 2006 la Marvel, uno degli editori più grandi negli States (l'altro è la DC Comics), decide di pubblicare una miniserie (cioè una storia divisa in più albi) con come protagonisti tutti gli eroi del suo roaster. Di che parla la storia?

Semplice: a seguito di un disastro con gravissime perdite umane, riconducibile a un gruppo di supereroi, il governo degli U.S.A. decide di rendere obbligatoria la registrazione dell'identità segreta di tutti i supereroi.
(Sticazzi... tutti tutti? Sì... anche quelli che non risiedano all'interno dei confini nazionali, sembra. E già qui io comincio ad avere problemi: ma lo sanno gli Statunitensi che esiste una giurisdizione nazionale e una internazionale? No, non lo sanno, e se ne sbattono i coglioni).

Inizia così una divisione all'interno della comunità dei supereroi (comunità, sì, di autoaiuto perché di problemi ne hanno da vendere); c'è chi è a favore della nuova legge e chi contrario (che bello, la varietà!). E ovviamente chi è contrario diventa fuorilegge! E così scoppia la GUERRA CIVILE DEI SUPEREROI!! (Ecchiccazzosenefotte! Che già mi fa ridere che ce ne siano così tanti in giro nello stesso mondo, ma qualcuno ci pensa alla difficoltà strutturale di tutti questi qua che spaccano montagne e muovono oceani? No? Io sì, sono un master di GdR ossessionato dal realismo).
Dopo numerose peripezie i nostri (anzi, i Loro) giungono a uno scontro finale: Legalisti e Fuorilegge, senza esclusione di colpi, proprio in mezzo a New York (complimenti... siete tutti deficienti...). Alla fine della tenzone (si parla di tantissimi supereroi che fanno tantissimo casino) la città è uno schifo. Cartacce, urina negli angoli delle strade, graffiti su tutti i muri e nemmeno un kebabbaro aperto! Uno schifo!
E i Fuorilegge stanno per vincere quando... quando si rendono conto di quanto casino hanno fatto e decidono che, insomma, chi cazzo se ne frega dei dati personali? E via a registrarsi all'anagrafe!

Okkei. Io ho i brividi. Siamo al fascismo bello e buono, disegnato e inchiostrato con abilità e maestria da abili maestri del settore, venduto in miGlioni di copie per il mondo.

Si chiamerebbe "indottrinamento", in un mondo migliore. Ovviamente in questo mondo di merda si chiama "sicurezza nazionale". La cosa bella è che non dice sicurezza per chi.

Ovviamente verrò chiamato "comunista"! "Anarchico"! "Cretino"! "Così permetti ai terroristi di uccidere persone innocenti"!

Ok. La storia è lunga, molto lunga. Al di là del fatto che, stando al credo cattolico comune, di innocenti non ce ne sono, io sono contro la morte pure dei peccaminosi. Però il fatto è che la soluzione proposta non è la risposta alla domanda!

Domanda: Come posso fermare il terrorismo?
Risposta: Registrando i dati di tutti i cittadini e controllandoli uno per uno.

Io, che so leggere e scrivere, però mi domando: da dove viene il terrorismo?
E mi so pure rispondere: da un certo strato di popolazione insoddisfatto per qualche cosa.
[A parte che qua si dovrebbe leggere tutti, insieme e allegramente, Pirati e Imperatori di Noam Chomsky (Klaus... ti ricorda qualcosa?) giusto per capire cosa è il terrorismo e non essere ignoranti come sempre]

Quindi riformuliamo la domanda:
D: Come posso fermare il terrorismo?
R: Cercando di scoprire in che modo e perché questa parte di popolazione è insoddisfatta e risolvere tale insoddisfazione.

Lo so, lo so. La faccio facile. "E quanti soldi dovrei spendere per scoprire tutto questo? E per risolvere la situazione? E l'impegno, le risorse, i pop-corn mentre aspetto?"
Bah... sicuramente schedare (perché si tratta di schedare) la popolazione di uno stato un poco costa. Inoltre tutte le forme di sicurezza, i direttori di agenzie, i vice-direttori, i segretari e tutto l'ambaradan costano. Inoltre a volte basta ascoltare, e agire con raziocinio.

Ma a noi il raziocinio l'evoluzione naturale lo sta togliendo.
[Tutto ciò nasce dal fatto che negli Stati Uniti d'America esiste ed è in atto una legge che si chiama Patriot Act che limita le libertà dei cittadini e che prima o poi ce lo prenderemo nel, oso dire, culo pure noi]
Posta un commento