sabato, febbraio 23, 2013

Pickpocketing in Paris (Ladri a Parigi)

Ok, 3 mesi e qualche giorno addentro la vita di Parigi e giovedì sono stato testimone (quasi) del primo delitto della grande metropoli!

Stazione della metro, aspetto il treno che arriva, vedo che è strapieno e, avendo pure visto che il prossimo arriverebbe in 2 minuti, decido di aspettare. Sto ascoltando musica con le cuffie, mi appoggio su di una sedia e il treno ferma una delle sue porte proprio davanti a me.
Ne scende un gruppo, 6 persone, diciamo, di ispanoparlanti... argentini, per la precisione, deduco dall'accento (eggià, scusatemi, ma riconosco vari accenti di castillano... ah, la vita!!). Hanno vari bagagli e attrezzame vario e scendono faticosamente. Gli ultimi due a scendere, giusto prima che le porte si richiudano, sono i, presumo dall'età dei componenti del gruppo, genitori, Lui e lei con borsa o valigia e impermeabili lunghi.
Non fanno a tempo a scendere che il signore si mette la mano nella tasca posteriore dei pantaloni, si guarda in giro, si gira, ma la porta è già chiusa, e comincia a colpire la porta! E la signora, che evidentemente si è resa conto di cosa e successo, pure. Ma le porte sono chiuse, il treno in pochi secondi comincia a muoversi e i loro sforzi sono vani.

Questo è quanto. Io non mi sono mosso, ho realizzato il tutto quando oramai il treno era in movimento e era impossibile fare qualcosa di utile per fermare il ladro. Il quale ladro, molto bravo, bisogna dire.
La cosa che mi ha dato fastidio è che nemmeno mi sono offerto di aiutare i poveretti; stranieri in terra straniera. Ho avuto il dubbio di farlo, ma poi pure io sono straniero in terra straniera e ancora non domino abbastanza il linguaggio per essere di aiuto in assoluto, e poi una signora mi ha tolto di impiccio ancora prima che potessi sentirmi in imbarazzo aiutando lei i malcapitati.

Mi restano due domande: 
- li avrei aiutati se la signora non fosse stata così tempestiva? 
- se fossi stato sul treno e avessi capito cosa stava succedendo, avrei fatto qualcosa e che cosa?

Mi rimane la speranza che qualcosa avrei fatto...  ma chissà... 
Posta un commento