mercoledì, febbraio 06, 2013

Dei problemi importanti ovvero: i senzatetto

Vivo a Parigi da ormai 3 mesi e la cosa che più mi ha colpito di questa città, a parte la bellezza degli edifici, i monumenti e altre cosette varie, è la quantità di gente per strada.
Ma veramente per strada, nel senso di gente senza niente se non qualche sacchetto, un saccapelo (per fortuna, visto il freddo che fa) e l'abitudine di stare sdraiato o seduto sulle grate di aerazione della metro (da cui esce aria calda, per fortuna, visto il freddo che fa).

Forse è che negli ultimi anni ho vissuto in un luogo privilegiato (anzi, è sicuramente così), nel senso di una destinazione turistica semi-desertica e quindi con poca gente e poca possibilità di incontrare gente senza niente di niente.  Non so se la situazione è similare nelle altre grandi città, ma davvero ce ne sono moltissimi. In centro, che tra parentesi è enorme, non saprei come definire il centro, sono i primi 10 arrondissement? Sono tutti e la periferia è solo la banlieu? Comunque, in centro se ne incontrano ogni cento metri, la densità è altissima e mi domando: è così alta a causa della crisi degli ultimi 3 anni? C'è gente giovane, ci sono vecchi, ci sono coppie. Non sto parlando solo di gente che mendica... c'è tutta una popolazione di gente senza niente e non capisco come possiamo, come società moderna che siamo, permettere che questo possa succedere. Abbiamo un surplus di produzione, di denaro da oramai un centinaio di anni e ancora non abbiamo trovato una soluzione a questo problema.

Dormono nelle stazioni delle metro sotterranee, per fortuna, visto il freddo che fa. Non li cacciano e ci mancherebbe solo. Si mettono alla fine delle banchine verso sera, organizzano le poche cose che hanno attorno a loro. C'è una proposta di legge in Francia, se ne sta discutendo, per utilizzare gli edifici pubblici inutilizzati per organizzare dei dormitori per queste persone e mi viene da pensare: finalmente! Però mi domando: c'è da discutere molto? Io direi di no, non so che partito politico potrebbe essere contro a questa soluzione. L'estrema destra? Ma tanto sono pochi, e quindi non dovrebbero influire particolarmente su di una votazione. La destra? Ma la destra non è in gran parte cattolica/cristiana? E allora in che momento la tua carità cristiana si scontra con la tua esigenza politica e ti impedisce di votare una legge per aiutare delle altre persone? Ama il prossimo tuo come te stesso, c'è scritto da qualche parte. In che momento smetti di essere cristiano? È un problema di denaro? Ma questi edifici sono inutilizzati, ce ne sono in tutte le città, compra dei letti, organizza delle camerate, costruisci delle latrine e docce e via. Vuoi risparmiare qualcosa? Le docce con l'acqua calda falle a pagamento, a monete da 50 centesimi. Pure i senzatetto li hanno 50 centesimi e ti assicuro che le userebbero, solo per restare al caldo qualche minuto.

Per favore, che qualcuno mi spieghi dove, in che punto questa soluzione potrebbe creare problemi. È una questione economica? Quanto pensate che potrebbe costare questa soluzione all'anno? 1 milione di Euro? Beh, prendiamoli dal budget militare, che è di miliardi di euro, e nessuno se ne accorgerebbe.

Un saluto.

(Per non parlare degli edifici e del denaro che ha a disposizione la Chiesa Cattolica... e che fa così poco per questo problema che mi incazzo ogni volta che ci penso! )
Posta un commento