giovedì, aprile 23, 2009

Così, per puro piacere del sapere

Sinceramente non saprei dirvi come è successo, ma successo è successo e quindi.
Ecco qua un po' di notizie simpatiche, per rallegrarci,

La prima è un sito molto interessante: analizza la situazione economica europea. Guardando le previsioni 2010 un po' di speranza c'è.
Mi piace fare raffronti con la politica italiana:
- marzo 1994, Berlusconi;
- dicembre 1994, Dini;
- aprile 1996, Prodi;
- ottobre 1998, D'Alema;
- aprile 2000, Amato;
- maggio 2001, Berlusconi;
- maggio 2006, Prodi;
- maggio 2008, Berlusconi.
Questo è l'elenco dei governi che si sono succeduti in Italia dal terremoto "Tangentopoli".

Una volta esaminata a fondo la mappa della crisi, beh, mi è venuta in mente la libertà di stampa in Italia. E Google mi ha donato questo. Non ho avuto la forza di leggerlo tutto, perché sarebbe solo un rileggere cose che fanno male. Però la lista a destra di questo sito, me la sono guardata. E siamo prima degli Stati Uniti d'America!!! Dopo Giamaica, Mauritius, Sud Corea e Mali, però prima degli USA... ottimo! Mi son sorpreso anche di Francia e Spagna, ma non più di troppo.

Poi per fortuna mi sono fermato...

Ah no! Ultima notiziona.
Riassunto delle puntate precedenti:
The pirate bay è un sito che colleziona indirizzi di siti dove ci sono file da scaricare (detto così suona schifoso, e non è neppure del tutto corretto, ma ci si può capire qualcosa).
Come tutti sapete scaricare file è legale, solo se questi file non sono coperti da copyright. Problema: quanto del traffico internet è legato a traffico di file "legali"?
Poco, quasi tutto il traffico è dovuto a file musicali, video di opere coperte da copyright e questo fa arrabbiare coloro i quali posseggono questi "right" (diritti). E da qualche tempo questo traffico è tanto grande che i possessori di questi diritti, o meglio le grandi compagnie che posseggono questi diritti, hanno lanciato una guerra legale e hanno citato in giudizio i gestori di questo sito.
Sono stati considerati colpevoli il 17 aprile di questo anno. Ora il loro avvocato chiede che il giudizio sia annullato per conflitto di interesse del giudice.
Fa ridere, eh? Beh, il giudice che ha giudicato i 4 ragazzi fa parte del comitato per la difesa del diritto di copyright e fa parte dell'associazione di copyright svedese.
Una sola parola: cazzo!


Posta un commento