mercoledì, dicembre 16, 2009

I'm back! (Reloaded?)

Bene, eccoci qua, alle sei meno dieci di notte, a lavorare (questa è bellissima... lavorare! Ho finito di "lavorare" alle 3 e mezza: nel mentre ho visto due partite NBA e sono due ore che cazzeggio per internet...).
Niente di anormale, direte voi, e invece... e invece questa è la prima notte della mia seconda (o, forse, terza?) vita calcistica. Direi la più facile delle tre (sì, 3: la pausa padovana ha influito decisamente sulla mia carriera, quasi due anni senza giocare proprio nel momento della crescita... azz), visto che mi trovo a competere nella "liga veteranos", che pure se non sapete lo spagnolo è abbastanza chiaro.
Si tratta di un campionato veterani (uau, difficilissima la traduzione!) a Fuerteventura. Rileggete bene queste due parole: veterani e Fuerteventura. Il livello, comprenderete, non è dei più alti (sebbene nella partita di oggi di veterani non ne ho visti moltissimi. Quasi tutti trentenni e un signore coi capelli bianchi, e mi pare che i trentenni erano pure quasi tutti più giovani di me. Questo nella squadra avversaria. Fortunatamente la mia squadra aiuta a dare l'etichetta vetereni al campionato.
Eppure... eppure fino a quando ho giocato si vinceva, 3 a 0, gnac! Ovviamente tutto grazie al mio apporto. Eggià, quando sono stato sostituito un boato è venuto giù dagli spalti... beh, forse no, però un bel po' di grida di compagni di squadra (e sono compagni da 2 allenamenti) mi ha fatto capire che il mio sporco lavoro l'ho fatto bene stasera.
Beh... sono tornato al vecchio posto da mediano, e il mediano ho fatto. Rubare palla, distribuire palla. Semplice e efficace. Niente di eccezionale, ma lavoro pulito e redditizio (e un colpo di tacco, che se non faccio un colpo di tacco non sono io). Si giocava contro il Tarajalejo. Di più, per ora, non so.

Well, here I am at ten to six in the morning, working (... working... I've finished at 3.30: than I've watched 2 NBA matches and since 2 hours of internet's surfing).
Nothing strange, you'll say, but... this is the first night of my second (or maybe third?) athletic life. Maybe the easiest of the three (yes, 3, it's my third life: stopping for 2 years when I was 18 years old has been a huge hole in my growing as a football player... shit); I'm playing in the oldies championships...
It's a championship for above 30 years old player in Fuerteventura and this means that the level is really, really low. Or maybe not, tonight I've matched players that were all in their thirties, only one had grey hair, and they were pretty athletic too... even if compared to me almost everybody could be seen as athletic. This as of the enemies, my team mates where has bad as an oldies team could be imagined: old and fat (well, not that much, I'm pretty joking, but some old and some fat there were jogging on the field).
And... by the way, until I was on the field we were winning 3 - 0! Obviously only because I was on the field. Yeah, when I've been replaced (had to come to work, of course!) a great applause come down from the audience... well, maybe not, but almost all of my team mates cheered me really a lot (and we are mates since 2 trainings, not more!) and so I've understood that I've done well my dirty old job.
I've come back to my old position on the field, intercepting the ball and starting the counterstrike. Steal the ball, give the ball. Easy and straight forward, nothing incredible, simply clean and useful (even if I've done an hat trick, it's not me if I don't make an hat trick). We played against Tarajalejo. I know nothing more by now.





Posta un commento