sabato, agosto 22, 2009

3 jazzisti tedeschi e Windows 7

Eccoci qua di nuovo dopo le vacanze... ma che vacanze? Io ho continuato a lavorare, il 15 agosto manco ho visto che c'era e oltretutto non ho visto una stella cadente manco in foto.

Ma siamo sempre qua. Strings continua a funzionare, anche se il bar sarà presto spostato in nuove sedi.
Ieri sera si è esibito un trio tetesco ti cermania ed è stata una boccata di aria fresca in faccia alla calima. Canzoni ariose, allegre, romantiche. Tutto racchiuso in un basso, una chitarra e un microfono. Bravi! E sticazzi se suonavano bene! Che poi ti fa venire voglia di lasciar stare, visto che sei una chiavica... e per fortuna che nessuno ti ha chiesto di chiudere la serata!
Torneranno a novembre, e magari li registreró meglio... stavolta ho fatto col cellulare, e devo scorpire se è possibile convertire i file .amr in formati umani. (È possibile...)

Nel frattempo mi lancio informo su W7, visto che il padre aspetta questo nuovo gioiello di casa Microsoft come si aspetta il messia (Barak Obama, finora). Purtroppo leggo che è una, bella, palla galattica. Siamo a Vista Reloaded, e son cazzi. Pure io che sono un inguaribile ottimista... la vedo nera. In ogni caso molte magagne del peggior sistema operativo di tutti i tempi sono state risolte, ovviamente altre rimangono, però si dice che la velocità sembrerebbe quasi umana. E anche la stabilità. Ricorderei ai più che io con Ubuntu sto da favola. E mio padre ci starebbe meglio, visto che non vede film e non vuole giocare sul computer. Cercherò ulteriormente di spostarlo alle gioie di Linux.

Ultima cosa: OMS segnala che per l'influenza suina così pandemica che già si parla della seconda e terza ondata (ma vorrei ricordare che le pandemie precedenti, già alla prima avevano fatto milioni di morti, questa ne ha fatto varie centinaia, però praticamente tutti pativano altre patologie già prima di contrarre l'influenza... A!) è curata efficacemente col paracematolo. Sticazzi!


Posta un commento