mercoledì, luglio 02, 2008

Standard

Che a ben vedere ce ne sono molti e svariati, di standard.
Uno standard potrebbe diventare anche questo mio appuntamento pseudo-notturno di scrittura post.

Ma lo standard che ci interessa è un altro. E poi in realtà perché dovrei dirvi che standard è? Che interesse c'è? Sarà un modo come un altro per eliminare il nervosismo, chissà!!

In ogni caso: l'uomo è arrivato sulla Luna, ha mandato sonde su Marte, Venere, i pianeti solari esterni... una cometa, abbiamo satelliti intorno al Sole... ma che io possa stare tranquillo e senza problemi no?!?

No, sto scherzando, semplicemente è strano ricevere una chiamata tre secondi prima di spegnere il computer (scusami, stavo davvero iniziando a cenare e non potevo più ritardare, anzi, sono stato un poco scortese con i miei ospiti... spero ci risentiremo presto...) e che sia una chiamata di una persona con cui si vorrebbe parlare da un po'.
Poi è strano anche perché arriva proprio appena dopo un'altra chiamata (o meglio chattata) che sta diventando "comune", che però non ero più abituato a avere.
Proprio prima che venisse a cena una persona che è strano che venga.

Bah... tutti fatti strani... spero non si capisca niente, perché non capisco niente nemmeno io...
Otro dia raro...

Another day, another time...
Blogged with the Flock Browser
Posta un commento