giovedì, luglio 31, 2008

Rewind

E rieccomi ufficialmente in gara.

Queste "vacanze" sono durate tanto, lo so. Mi sono dimesso, anzi, prima mi sono addirittura trovato una ragazza stabile (nessun problema, amici, è già finita... però ho battuto ogni record di durata qui a Fuerteventura... ci sono ancora i festeggiamenti in strada!), poi ho lottato per averla qua, poi mi sono dimesso, ho ospitato lei per una settimana di fiori e miele, poi mamma e sorella, quindi il Palmipedone. Tre settimane senza respiro né riposo (falso...), quindi tre giorni a Barcellona per vedere, finalmente, il concerto che aspettavo da anni. Ben Harper, visto in prima fila, goduto a occhi aperti ché di entrare in trance... beh... ne avevo voglia, però volevo davvero gustarlo anche con il lato destro del cervello. Barcellona è stata anche sede di un po' di sano turismo anomalo (girare la città per trovare dei ventagli non è proprio normalissimo, però consente scoperte sorprendenti).

Infine sono tornato in quell'Italia che mi manca e non mi manca. E ha cominciato a piovere, metaforicamente e fisicamente. Beh... aveva cominciato a piovere già a Barcellona (metaforicamente) una pioggerella leggera leggera. Fisicamente in Italia ha cominciato a diluviare (per tre giorni, Valtellina isolata). Ho salito un monte, ho nuotato in piscina (tutto con la splendida partecipazione del Gatto Che Ride, grazie!) e un po' mi sono crogiolato nella mia capacità di sabotaggio/perdenza (non è una parola italiana, ma che fa?!?) delle relazioni.

Quindi sono andato anche a trovare il mio fratello orientale (Sir Alessandro di Godego) e la sua splendida famiglia. Sono salito su un'altra montagna, il Grappa, ho mangiato, però non sono più l'uomo di una volta, sono andato a Lignano a vedere un concerto. Tutto questo fa di me uno splendido viaggiatore.
Però anche un perdente in relazioni. Siamo... aspetta che conto... 5 a 2 (non conteggiate le cose troppo frivole).

Cosa non ho fatto? Non sono andato a Mallorca. Non ho risparmiato bei bigliettoni. Non sono stato paranoia-free come avrei voluto essere.

Infine sono tornato qua a Fuerteventura, nella mia casetta di Morro Jable, perdendo non UNO, non DUE, ma ben TRE lavori. E questo a aiutato nel farmi perdere, definitivamente, pure la ragazza stabile di cui sopra. Questo e altre cose... ma le altre cose sono private (AHAHAHA... sono un comico... ma se scrivo di tutto qua dentro!).

Ora ho fatto pure in tempo a fare il mantenuto (di me stesso, chiaro) e un cazzo per più di una settimana. Sono andato a vedere il campionato mondiale di Windsurf e Kitesurf, proprio ieri (e ho conosciuto una bella ragazza americana... ma questa è una storia che non c'entra niente).



Inoltre sto cercando di comunicare con una persona di cui mi importa moltissimo, però è praticamente impossibile riuscirci.
Oggi mi prendo un giorno libero e mi dedico solo a quello. Chissà che diavoleria ne verrà fuori!
Dejadme un poquito de tiempo...

... right back in few minutes (maybe hours?!?)
Blogged with the Flock Browser
Posta un commento