mercoledì, maggio 16, 2007

Tarde por la noche

Che poi non so quanto possa significare.
Diciamo che sono stanco di scrivere poco. Ma che, in ogni caso, essendo fuori dal mondo non ho di che scrivere, se non di me e dei piccoli accidenti che incontro durante ogni giorno che passa.
E diciamo che questi piccoli accidenti non son poi degni di essere descritti.

Quindi: sono le 3:43 della mattina, sarebbe poi ora di andare a letto, ma non ne ho molta voglia, sebbene stia cadendo dal sonno. Forse in pochi giorni vi spiegherò il perchè di tutto questo.
Nel frattempo: mi fan male le gambe, mi fan male le braccia, probabilmente ho la febbre o qualcosa di simile (o forse sto dormendo troppo poco? Potrebbe essere pure questo!), ma l'idea di svegliarmi domani e di venire a lavorare... beh... mi rende contento!

... è proprio ora che me ne vada, eh? Perchè se in queste condizioni son contento...
Posta un commento